Internet spiegato in 40 mappe

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Uno spettacolare viaggio nel tempo per (ri)scoprire la Internet era in 40 mappe.

  • 1969: ARPANET e le prime quattro Università collaborarono al progetto. L’applicazione utilizzata era: TELNET
  • 1970: ARPANET si espande e include la Harvard University e il MIT sulla costa EST
  • 1973: ARPANET diventa internazionale, con un link satellitare connette la Norvegia e Londra
  • 1982: La comunità continua a crescere, oramai conta circa 100 nodi, tra le applicazioni in voga USENET inventato nel 1980.

Il resto ve lo lascio leggere/guardare sul sito di Vox, l’articolo è stato scritto da Timothy B. Lee.

 

Mappa USA di Arpanet nel Dicembre 1969

IFTTT come funziona in pillola e il nuovo ingrediente DIGG

Quella che si definisce “La homepage di internet” viene aggiunta come ingrediente per le ricette di IFTTT, Digg entra a far parte della lista.

Ma cos’è IFTTT?

IFTTT è uno strumento che automatizza una serie di operazioni che, normalmente, dovremmo svolgere manualmente.
L’acronimo di IFTTT sta per “If This Then That”, se succede questo (if this), allora fai questo (then that).
IFTTT utilizza il concetto di ingrediente e ricetta, dove per ingrediente intende un connector (Evernote, Feed RSS, Email, Tumblr, Twitter etc.) e per ricetta una fusione di due ingredienti. Attualmente non è possibile miscelarne più di due anche se è possibile concatenarli.

Cosa è possibile fare? Innanzitutto possiamo cercare tra le ricette create, i più popolari e così via.

Un esempio:

Facebook Google Drive

Scegliamo il primo ingrediente: Facebook

Scegliamo l’evento che intendiamo supervisionare: You are tagged in a photo
Scegliamo il secondo ingrediente: Google Drive
Scegliamo l’azione che dovrà compiere: Upload file from URL

QUANDO you-are-tagged-in-a-photo-in-facebook ALLORA upload-file-from-url-on-Google-drive

Ad oggi si contano oltre 100 di quelli che IFTTT chiama ingrediente, le possibilità sono infinite.

digg logo

Zix Corporation launches email encryption service for Google Apps customers

Gigaom

Dallas-based Zix Corporation (s ZIXI) has launched a new software service designed to alleviate security concerns for Google Apps customers. The email data protection company created GAME, which stands for Google Apps Message Encryption, to ensure that emails sent outside of the Google (s GOOG) cloud network are encrypted.

In a phone interview with Gigaom, Nigel Johnson, Zix’s VP of business development, said the way GAME works is that Zix sets up a gateway–hosted in the cloud–that acts as a security buffer between email networks. Essentially, all outbound mail from a GAME customer that gets sent to an outside email client, like Microsoft(s MSFT) Exchange, goes through the Zix gateway where it gets encrypted and then delivered to the recipient.

Google currently claims that its email service is secure as long as messages are being sent throughout the company’s infrastructure as well as to its clientele. Messages being passed along…

View original post 300 altre parole